ALLEGATO IX DEL D.M. DEL 10 MARZO 1998

three fireman preventing fire during daytime

Il D. Lgs. 81/08 all’art. 43 comma 1 lettera b) stabilisce che il datore di lavoro è tenuto a designare uno o più lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze. Il numero di questi addetti e la loro formazione deve essere rapportata alle caratteristiche specifiche della azienda ed al suo livello di rischio di incendio. Il D.M. del 10 marzo 1998 ha individuato tre livelli di attività e di rischio, così riassumibili: rischio elevato, rischio medio, rischio basso.

I nostri corsi di formazione antincendio rispettano quanto previsto dall’allegato IX del D.M. 10/03/1998 per quanto concerne i contenuti minimi essenziali (moduli, orari e argomenti) e garantiscono un’ottima preparazione delle squadre di emergenza e dei loro addetti ottenuta grazie al personale esperto, gli ottimi supporti informativi e le prove pratiche di spegnimento incendio.

La didattica è mirata allo studio delle problematiche e dei comportamenti antincendio e all’apprendimento delle istruzioni per l’uso degli estintori portatili.

Per consentire di raggiungere gli obiettivi prefissati, soprattutto in termini di interazione, il numero dei partecipanti sarà limitato.

Si ricorda che i lavoratori addetti all’emergenza antincendio delle aziende a rischio elevato dovranno successivamente al corso effettuare le verifiche di apprendimento presso il Comando dei VVF al fine di conseguire l’idoneità tecnica di cui all’art.3 della Legge n. 609 del 28/11/96.

Totale ore: + test finale

  • Addetto rischio basso – 4 ore
  • Addetto rischio medio – 8 ore
  • Addetto rischio elevato – 16 ore

Chiedi maggiori informazioni contattando i riferimenti presenti nella pagina Contatti, condividi la scheda del corso tramite i social oppure stampala.